Navigazione veloce

Organi

 

 

IL DIRETTORE GENERALE

Ing. Sergio Negro

 

Il Direttore generale dell’ACaM è nominato dal Presidente della Giunta regionale, previa deliberazione di Giunta regionale, su proposta dell’Assessore ai trasporti e sentita la Commissione consiliare competente.

Il Direttore generale ha la rappresentanza legale dell’agenzia ed esercita tutti i poteri di direzione e gestione in coerenza con gli indirizzi della Giunta Regionale.

Le responsabilità del Direttore generale dell’ACAM sono quelle specificate dalla normativa regionale e dal regolamento dell’ACAM.

Il Direttore generale svolge la propria attività in sintonia con l’altro Organo dell’Agenzia, il Collegio dei Revisori.

Al Direttore Generale fanno riferimento, come detto, i responsabili delle diverse unità in cui sono suddivise l’Area di staff, l’Area tecnica (Core), ed il Centro Servizi.

° ° °

IL COLLEGIO DEI REVISORI

 

Presso l’ACaM è istituito il Collegio dei revisori dei conti.

Il Collegio dei revisori dei conti è composto da cinque membri, dei quali tre effettivi e due supplenti, iscritti al registro dei revisori ufficiali, di cui uno svolge le funzioni di presidente. Il collegio è costituito, con proprio atto, dal Presidente del Consiglio Regionale . Il collegio dura in carica tre anni e, in ogni caso, non oltre la durata della legislatura. I revisori restano, comunque, in carica fino alla nomina del nuovo Collegio.

Il Collegio dei revisori dei conti esercita la vigilanza sulla regolarità contabile e finanziaria della gestione dell’ACaM ed attesta la corrispondenza del conto consuntivo alle risultanze della gestione, con apposito atto. I revisori dei conti hanno anche, disgiuntamente, diritto di accesso agli atti e ai documenti della agenzia.

Con decreto del Presidente del Consiglio Regionale n. 15 del 15.02.2011 è stato nominato il Collegio dei Revisori dei Conti dell’ACAM.

Il Collegio è così composto:

  • Dott. Gavino Nuzzo– Presidente
  • Dott. Ferdinando Di Carlo – Componente effettivo
  • Dott. Nicola Tozzi– Componente effettivo

 

Sanzioni per mancata comunicazione dei dati