Navigazione veloce

Atti Istitutivi

 

 

 

La Consulta regionale per la mobilità, ai sensi dell’articolo 29 della Legge regionale n. 3/2002, costituisce strumento di raccordo tra parti sociali, utenti, associazioni di categoria del settore del trasporto di persone e merci e le istituzioni operanti in ambito regionale, al fine di garantirne la partecipazione e la collaborazione al processo di pianificazione e programmazione del sistema dei trasporti e della mobilità.

È, inoltre, sede di confronto, di scambio di informazioni e di analisi delle esigenze in materia di mobilità e trasporto di persone e merci.

° ° °

La Consulta è istituita con deliberazione della Giunta regionale su proposta dell’Assessore ai  trasporti, sentito il parere della Commissione consiliare competente; è presieduta dall’Assessore ai  trasporti. Con apposito regolamento, da emanarsi entro 120 giorni dalla entrata in vigore della presente  legge, la Giunta regionale determina la composizione della Consulta, di cui, comunque, fanno parte le  associazioni degli enti locali di cui all’art. 270 del decreto legislativo n. 267/2000 e ne definisce i compiti  e il funzionamento.